Italiano
Mostra il menu completo

Manuale

Accordatore per Armonica HOHNER v5.0

Prefazione

Accordatore per Armonica HOHNER v5.0
Il HOHNER Harmonica Tuner è stato sviluppato da Dirk's Projects in collaborazione con Hohner Musical Instruments ed è stato progettato per consentire agli armonici di personalizzare i propri strumenti.

Il procedimento di accordatura è facile da apprendere, ed è spiegato chiaramente nel video didattico.

Il software del sintonizzatore può sintonizzare non solo canne singole, ma anche canne doppie sintonizzate in tremolo. Questa caratteristica unica consente di impostare facilmente i battiti desiderati e con precisione. I battiti sono molto difficili da sintonizzare quando si sintonizzano entrambe le canne separatamente l'una dall'altra. Con questo sintonizzatore, entrambi i canali possono essere misurati simultaneamente, insieme ai battiti sonori, rendendo molto facile per sintonizzare i battiti.

Accordatore per Armonica HOHNER v5.0


$58
Dollaro Americano
Compra Compra
Scarica la versione di prova
Scarica la versione di prova Scarica la versione di prova
Sintonizzate un'armonica a uno standard professionale
Sintonizzate un'armonica a uno standard professionale

Compatibilità



Microsoft
Microsoft
  • Desktop
  • Il computer portatile
  • Netbook
  • Intel Tablet
  • Telefono
  • PC portatile
  • Windows 10
  • Windows 8.1
  • Windows 8
  • Windows 7
  • Windows Vista
  • Windows XP
  • Windows ME
  • Windows 2000
  • Windows 98
  • Windows Phone
  • Windows RT



L'accordatore è disponibile nelle seguenti lingue:
  • English
  • English
  • English

Tabella dei contenuti

Come si accorda un' armonica a bocca

Un'armonica è sintonizzata da deposito o raschiatura di piccole quantità di materiale dalle canne che necessitano di regolazione. Il passo della canna può essere sintonizzato su o giù con strumenti speciali. Le immagini riportate di seguito mostrano il set di strumenti HOHNER utilizzato per sintonizzare un'armonica.
Servizio di assistenza HOHNER

La versione di prova

La versione di prova è destinata ad aiutarti ad avere una buona idea delle possibilità offerte dal sintonizzatore. La versione di prova può essere utilizzata per sintonizzare tutte le canne dell'armonica. Alcune funzionalità sono disponibili solo nella versione completa, come la sintonizzazione dei battiti di canali tremolo e l'utilizzo del sintonizzatore in modalità a schermo intero.

La versione di prova deve essere attivata ogni volta che viene avviato. Richiede quindi una connessione a Internet. La versione completa non deve essere attivata ogni volta; Non ha bisogno di una connessione a Internet.
Servizio di assistenza HOHNER

Glossario dei termini più importanti

  • Frequenza
    il numero di oscillazioni al secondo (altezza) di una nota.
  • Suono
    la gamma complessiva di lunghezze d'onda che possono essere percepite dall'orecchio umano.
  • Tono
    suono con una frequenza prefissata.
  • Nota
    notazione indicante un tono con una frequenza e una durata specifiche.
  • Scala
    sequenza crescente o decrescente di note secondo un ordine prefissato.
  • Altezza
    frequenza percepita di una nota. È la frequenza fondamentale.
  • Frequenza fondamentale o tonica
    l'altezza percepita. È la più bassa delle frequenze che si uniscono per formare un suono.
  • Armonica
    una delle componenti di un suono avente frequenza più alta della tonica. Le armoniche sono multiple della tonica.
  • Battimento
    si verifica quando due note, le cui frequenze sono poco distanti l'una dall'altra, vengono suonate contemporaneamente.
  • Intervallo
    La differenza di altezza tra due note.
  • Semitono
    il più piccolo intervallo nella musica occidentale. Un'ottava è composta da dodici semitoni. Nel temperamento equabile le frequenze di tutti i semitoni sono spaziate in modo uniforme. In un pianoforte l'intervallo tra due tasti bianchi adiacenti, senza tasti neri in mezzo, equivale a un semitono. Se tra i due tasti bianchi ce n'è uno nero l'intervallo è di due semitoni. In tal caso l'intervallo tra i tasti bianchi e quello nero è un semitono. L'intervallo tra una nota e il suo diesis (per esempio Do e Do#) è sempre di un semitono.
  • Ottava
    la differenza tra due note la seconda delle quali ha una frequenza doppia rispetto alla prima.
    1 Ottava = 12 Semitoni.
  • Accordatura o temperamento
    il modo in cui è determinata la combinazione di frequenze per una specifica gamma di note di uno strumento. Nella musica occidentale il temperamento equabile è quello più comune. Altri temperamenti sono ad esempio: l'intonazione naturale, il temperamento Pitagorico, il temperamento del tono medio, il buon temperamento e il temperamento equabile a 31 toni.
  • Scala cromatica
    una scala cromatica è una scala contenente tutti i dodici semitoni di un'ottava:
    do - do# - re - re# - mi - fa - fa# - sol - sol# - la - la# - si (i tasti bianchi e neri del pianoforte)
  • Salti di un semitono e di un tono intero
    un salto di un semitono equivale all'intervallo di un semitono come quello tra due tasti bianchi adiacenti del pianoforte, senza alcun tasto nero intermedio. Un salto di un tono intero equivale all'intervallo di due semitoni, come quello tra due tasti bianchi adiacenti del pianoforte con un tasto nero intermedio.
  • Scala diatonica
    una scala diatonica è caratterizzata da intervalli di tono e semitono:
    DO maggiori: do - re - mi - fa - sol - la - si (i tasti bianchi del pianoforte o i bottoni di una fisarmonica diatonica)
    DO minori: do - re - mib - fa - sol - lab - sib
  • Hertz
    unità di misura della frequenza.
    1 Hz = un'oscillazione al secondo.
  • Cent
    unità logaritmica per la differenza di frequenza rispetto a una nota della scala.
    1200 Cent = 1 Ottava.
    100 Cent = la distanza tra due semitoni successivi nel temperamento equabile.
  • Spettro di frequenze
    tutte le frequenze che compongono un suono. Lo spettro di frequenza può essere visualizzato sotto forma di grafico.
  • Bisonoric
    il termine 'bisonoric' viene usato per indicare che una chiave di una fisarmonica strumento tipo genera un tono diverso quando chiudere o aprire il soffietto. Esempi: bandoneon Squeeze Box, armonica.
  • Tavolo d’accordatura
    un tavolo di lavoro attrezzato di tutti i tipi di forniture per accordare le ance di una fisarmonica.

Scelta e collocazione del microfono

L'accuratezza del microfono
Per l'accordatore è importante misurare solo la frequenza del suono, il volume è irrilevante. Il volume del suono non importa. Quindi la sensibilità del microfono non è importante, mentre l'accuratezza della frequenza lo è, ma questo è un requisito che qualsiasi microfono soddisfa facilmente. Questo è comunque facilmente sufficiente in qualsiasi microfono.

Esterno o incorporato
I microfoni incorporati, come quelli presenti in quasi tutti i PC portatili, non sempre sono utilizzabili, in quanto raccolgono più rumori ambientali rispetto ai microfoni esterni. L'involucro del computer trasmette suoni e vibrazioni al microfono. La ventola di raffreddamento è una fonte importante di rumore. Spesso i microfoni interni non riescono a misurare le frequenze più basse. Un altro, ben più grande, svantaggio dei microfoni interni è l'impossibilità (o la difficoltà) di posizionarli correttamente rispetto allo strumento I microfoni esterni, invece, grazie al cavo di collegamento possono facilmente essere collocati nella giusta posizione. Distanza del microfono dal pianoforte.

La distanza dal microfono allo strumento
Quanto più vicino il microfono è posto allo strumento, minore è l'influenza del rumore di fondo rispetto al suono dello strumento. Una distanza più breve migliorerà la precisione della misura.
Effetti digitali
Con alcuni microfoni vengono forniti dei programmi (detti driver) che possono modificare il segnale audio mediante effetti digitali, come ad esempio "eco", "filtro antironzìo", "ampliamento stereo", "sensibilità direzionale" e "soppressione del rumore". Questi effetti possono distorcere il segnale registrato e compromettere di conseguenza il funzionamento corretto dell'accordatore. Occorre perciò disabilitarli. Invece le impostazioni del microfono come "boost", "sensibilità", "volume", "amplificazione" e "bilanciamento" non creano problemi.

Conclusione
La configurazione ideale è quella con microfono esterno collegato al computer tramite cavo, dato che è più facile collocarlo nella posizione corretta. Basterà quindi un comune microfono collegato alla scheda audio del computer. La risposta di frequenza di questi microfoni economici non è generalmente nota. Un microfono dinamico di alta qualità darà risultati migliori, specialmente nelle basse frequenze. Anche un microfono USB di solito va bene. In questo caso non si utilizza la scheda audio interna del computer, e questo può essere un vantaggio. Si possono usare anche i molto più costosi microfoni a condensatore, ma i risultati di accordatura non saranno migliori. In tutti i casi, gli effetti digitali nel software del microfono devono essere disabilitati!

Usando il sintonizzatore per la prima volta

Select the sound input
Selezione dell'ingresso audio
Per poter usare l'accordatore è necessario scegliere e configurare il canale di ingresso audio, che solitamente è un microfono. Generalmente questo sarà un microfono. Quando si avvia l'accordatore per la prima volta appare automaticamente la schermata di configurazione.

La parte sinistra della schermata è importante per la scelta e la configurazione dell'ingresso audio. Con "Selezionare il dispositivo di registrazione" si sceglie la scheda audio. I vari ingressi della scheda audio selezionata sono elencati in "Selezionare l'ingresso audio del dispositivo di registrazione". Qui si sceglie l'ingresso audio da utilizzare.

Il segnale risultante dall'ingresso selezionato è mostrato nel grafico in basso. L'accordatore funziona meglio se il segnale è forte, ma senza raggiungere il limite superiore o quello inferiore del grafico per evitare distorsione. L'intensità del segnale può essere regolata con il cursore "Sensibilità". Se il segnale del microfono è troppo debole, si può selezionare la casella "Microphone boost" per aumentare l'amplificazione.

Se l'ingresso stereo ha un "bilanciere di bilanciamento", dovrebbe essere impostato al centro.
Il pulsante "Controllo Registrazione di Windows per il dispositivo selezionato" apre la schermata di configurazione degli ingressi audio di WIndows. Normalmente non è necessario accedere a tale schermata.

Può capitare di sentire un ronzìo (a 50 o 60 Hz) nel segnale in ingresso. Ciò è generalmente causato da una cattiva messa a terra o da una scarsa alimentazione. Può essere rimosso selezionando una delle due caselle del filtro antironzìo. Non utilizzare questi filtri può determinare la rilevazione indesiderata di determinati toni, ad es. G1 (49Hz), A # 1 (58,27Hz) o B1 (61,74Hz).
Le descrizioni comandi
Spostando il cursore del mouse sopra un pulsante o una finestra mostrerà una "punta dell'utensile".

Il processo di sintonizzazione con il sintonizzatore HOHNER Harmonica

Rilevamento automatico del passo
Il sintonizzatore HOHNER Harmonica rileva automaticamente l'intensità del suono. Il tono rilevato verrà visualizzato nella finestra Nome tono. Una volta che il tono rilevato è stabile compare la parola "Lock". Ora il tono rilevato non cambierà più in un altro. Dopo alcuni secondi di silenzio il tono successivo può essere sintonizzato.

Il tono rilevato verrà visualizzato nella finestra Nome tono.

Sintonizzazione con il sintonizzatore HOHNER Harmonica

  1. Avviare il sintonizzatore Hohner Harmonica sul computer. Poi colleare e regolare il microfono (vedere il capitolo 6 per i dettagli). Si consiglia di posizionare il microfono su un panno di gomma o un cuscino, in modo da non togliere vibrazioni dal pavimento.
  1. Verificare nell'angolo superiore sinistro dello schermo se è selezionato l'ingresso microfono corretto.

    Verificare nell'angolo superiore sinistro dello schermo se è selezionato l'ingresso microfono corretto.
  2. Assicurarsi un ambiente tranquillo con un minimo di rumore ambientale. In particolare, suoni continui e monotoni, come il suono di un ventilatore o di una pompa dell'acquario, renderanno più difficili la misurazione accurata.
  3. Utilizzare il pulsante "Reeds" per specificare se si sta sintonizzando una sola canna o una coppia di treccia tremolo. Se due canali stanno suonando simultaneamente, il numero di canne deve essere impostato su 2. Se suona solo 1 canna, il numero di canne deve essere impostato su 1.
  1. Adesso puoi iniziare l'effettivo processo di sintonizzazione dell'armonica. Riprodurre la canna che si desidera sintonizzare e osservare l'ago rosso nella parte inferiore della finestra. Quando si misura il passo di una canna, è essenziale giocare con una posizione aperta e rilassata della mascella e della gola, pur mantenendo un flusso continuo ma dolce. Se non lo fai, è molto difficile ottenere una misura accurata, poiché la forma della gola e la pressione dell'aria possono rallentare la frequenza con cui il canneto oscilla e falsifica la tua lettura. La variazione della pressione dell'aria e della forma della gola renderà anche difficile produrre un passo stabile in primo luogo. Sii gentile. Quando l'ago fornisce una lettura stabile su zero, la canna è in sintonia. In pratica, una canna non può mai essere sintonizzata perfettamente, ma questo non è realmente necessario, in quanto l'orecchio umano di solito non rileva piccole deviazioni nel passo.

    Tieni anche presente quanto segue: La bilancia dietro l'ago viene calibrata in centesimi. 100 centesimi al passo B1 equivale a soli 3,57 Hertz. 100 centesimi al passo C8, comunque, equivale a 241,92 Hz. Questo è il motivo per cui i toni più alti devono essere sintonizzati più accuratamente (espressi in centesimi) rispetto ai toni più bassi. C8 non deve deviare più di 0,1 centesimi, ma B1 può deviare fino a 3 centesimi.

    Il tono rilevato verrà visualizzato nella finestra Nome tono.
  1. Se il passo è troppo basso, caricate un po 'di materiale dalla superficie superiore della canna alla punta. Se il passo è troppo alto, raschiare un po 'di materiale dalla base della canna davanti al rivetto. Procedere con cura e esercitare la minima pressione possibile per evitare di alterare inavvertitamente l'offset e l'allineamento della canna. Prima di tentare di sintonizzare l'armonica, si prega di studiare attentamente le istruzioni dettagliate mostrate nel video tutorial sul sito web in primo luogo.

    Se il passo è troppo basso, caricate un po 'di materiale dalla superficie superiore della canna alla punta.
  2. Dopo l'accordatura, tutte le canne sull'armonica devono essere in sintonia e pronte per essere riprodotte. Tuttavia, non dimenticare che anche con il sintonizzatore HOHNER Harmonica, è necessario sviluppare una sensazione di manipolazione degli strumenti di sintonia e anche imparare a respirare correttamente durante la misurazione del passo per ottenere un risultato completamente soddisfacente. La sintonizzazione richiede un'esperienza accurata, quindi è necessaria la pazienza. A causa di un certo numero di fattori, il passo di una canna può cambiare dopo il processo di sintonizzazione e richiedere il ripristino. Con gli strumenti a canna singola, si consiglia di verificare sempre che gli intervalli, come le ottave, si suonano senza interferenze. Il sintonizzatore HOHNER Harmonica è un aiuto prezioso di sintonia, ma il tuo orecchio è il giudice finale.

Caratteristiche dell'accordatore

Il segnale in ingresso
Il segnale acustico utilizzato dal sintonizzatore per le sue misurazioni è mostrato in forma d'onda nella parte superiore della finestra del sintonizzatore. L'altezza dell'onda indica l'intensità del segnale. Se l'ampiezza del suono diventa troppo grande rispetto alla finestra, il grafico viene riscalato. Sempre nella stessa finestra appare anche il nome dell'ingresso audio selezionato (Menu - Impostazioni dell'accordatore). Da questa finestra si può controllare se è presente un segnale in ingresso.

Il tono rilevato verrà visualizzato nella finestra Nome tono.
La nota rilevata
Ogni nota rilevata viene indicata nella finestra in basso a destra con il nome e il numero dell'ottava e, quando occorre, con un simbolo di diesis. La frequenza della A4 è mostrata nell'angolo in alto a sinistra sopra questo carattere. Una volta che il tono rilevato è stabile compare la parola "Lock". Ora il tono rilevato non cambierà più in un altro. Dopo alcuni secondi di silenzio il tono successivo può essere sintonizzato.

Ogni nota rilevata viene indicata nella finestra in basso a destra con il nome e il numero dell'ottava e, quando occorre, con un simbolo di diesis.
Lo spettro di frequenza della nota rilevata
Lo spettro di frequenza del tono rilevato viene visualizzato graficamente nella finestra dello spettro di frequenza. L'asse orizzontale rappresenta la frequenza e l'asse verticale rappresenta l'ampiezza. Una canna sonda provoca un picco nello spettro di frequenza e la forma d'onda rossa rappresenta lo spettro di frequenza del tono rilevato. L'accordatore individua il picco nella curva rossa e lo marca con una riga verticale blu. La linea grigia verticale indica la frequenza desiderata del tono rilevato.

Lo spettro di frequenza della nota rilevata.
La deviazione della frequenza della canna
La deviazione della canna dalla frequenza di destinazione viene visualizzata numericamente nella finestra "Cent 1" ed è anche rappresentata da un ago rosso in movimento (parte inferiore della finestra). Nella modalità "2 canne", la deviazione della seconda canna viene visualizzata nella finestra "Cent 2" ed è rappresentata da un secondo ago rosso. Le due canne sonnellate producono battiti che sono mostrati nella finestra "Beating".

Quando si sintonizzano le due canne di una coppia di canne tremolo, sintonizzate sempre la prima canna usando la finestra "Cent 1" o l'ago rosso. Quando si sintonizza la seconda canna, utilizzare sempre la finestra "Battere". Questo è l'unico modo per sintonizzare i battiti accuratamente! Mai usare la finestra "Cent 2" o il secondo ago rosso.

La deviazione della frequenza della canna.
I battiti desiderati
Ogni coppia di treppiedi tremolo deve battere ad una velocità specifica. I toni più bassi hanno bisogno di beat diversi rispetto ai toni più alti. È possibile specificare la quantità desiderata di battiti nella schermata delle impostazioni del sintonizzatore: Menu - Impostazioni del sintonizzatore. I battiti desiderati per il tono rilevato vengono visualizzati nella finestra "Desiderato". Quando si sintonizza la seconda canna tremolo, cercare di equare i battiti misurati (finestra "battuta") alle battute desiderate (finestra "desiderata").

La frequenza A4
La frequenza A4 utilizzata dal sintonizzatore può essere impostata nella schermata delle impostazioni: Menu - Impostazioni del sintonizzatore. Tutti gli altri toni vengono regolati di conseguenza.
Congelamento dell'accordatore
È possibile bloccare il movimento dell'ago indicatore, dei numeri e dei grafici per permettere una lettura più agevole. Basta fare clic sul pulsante "Congela". Lo stesso si può fare premendo la barra spaziatrice.

Congelamento dell'accordatore.

Accuratezza dell'accordatore

La massima accuratezza in Hertz e Cent
L'accuratezza del sintonizzatore è migliore (meno) di 0,1 Hertz (onde più lunghe di 10 secondi). L'accuratezza in Cent varia gradualmente su tutta la gamma dell'accordatore, in quanto il Cent è un'unità di misura relativa. L'intervallo tra due semitoni successivi in ​​Hertz aumenta mentre il passo aumenta mentre l'intervallo in Cent è per definizione sempre 100. Alcuni valori di accuratezza dell'accordatore in Cent: Do1: 5,2 Cent, Do2: 2,6 Cent, Do3: 1,4 Cent, Do4: 0,6 Cent, Do5: 0,4 Cent, Do6: 0,16 Cent, Do7: 0,08 Cent, Do8: 0,04 Cent. Quindi, in Cent, l'accordatore risulta tanto più accurato quanto più è alta la nota.

Differenze di frequenza rilevabili
La differenza di pitch più piccola rilevabile dall'orecchio umano è di circa 2 Hertz. L'accuratezza del sintonizzatore di ± 0,1 Hertz è di un diverso ordine di grandezza. Questo alto grado di precisione è necessario per misurare le battute tra due canne. Un cambiamento nella differenza di pitch di più di circa 0,1 Hertz provoca una notevole modifica della velocità dei battiti.
Calibrazione automatica
L'accordatore esegue le sue misure tramite la scheda audio. Per compensare possibili errori nella scheda audio, l'accordatore esegue una calibrazione automatica. Non è invece necessaria una calibrazione manuale come spesso accade negli accordatori convenzionali (mediante una vite, ad esempio). Di conseguenza le misurazioni del sintonizzatore sono sempre accurate.

L'accuratezza interna
Il sintonizzatore mostra gli errori misurati a 1 o 2 cifre decimali (cifre dopo il punto decimale). Internamente, il sintonizzatore calcola fino a 7 cifre decimali. Subito prima che una deviazione sia mostrata, la cifra è arrotondata a 1 o 2 cifre decimali.
Vai all